What’s your TARGET?

Come e perché utilizzare le diverse tipologie di pubblico nelle ADS Facebook

Facebook è ormai uno strumento pubblicitario a tutti gli effetti ma per ottimizzarne i risultati occorre seguire regole ben precise.

Come noto, l’originalità dei contenuti e la qualità degli stessi gioca un ruolo fondamentale nella riuscita delle campagne pubblicitarie attivate attraverso questa piattaforma. In secondo luogo, ciò che conta nel mondo dei social, allo stato attuale, è la capacità di catturare l’attenzione dei pubblici, annoiati fruitori di notizie, fugaci e distratti. Le immagini hanno oramai un posto di rilievo nel podio degli strumenti utili ad incuriosire il lettore, seguite dal testo del post, ma scavalcate dalla dinamicità di GIF e contenuti video.

 

podio 2

 

“L’impegno può anche esser costante, ma non ti serve a niente se hai sbagliato obbiettivo”

Questi tre elementi se ben strutturati e aggiornati periodicamente possono portare ad un aumento di Audience, eppure se la strategia è efficace ma il target non è quello giusto si rischia di fare un buco nell’acqua.

 

Stabilire chi si vuole raggiungere e in che modo è un passaggio obbligato per attivare una ADS Facebook. Il pubblico a cui si sceglie di mostrare il contenuto è per questo di fondamentale importanza: sia perché scegliendo quello in target si andrà a colpire una nuova fetta di potenziali clienti, sia perché la corrispondenza tra tipologia di pubblico e contenuto dell’inserzione comporta dei costi molto più bassi rispetto ad un match inappropriato.

Crea pubblico

Una volta definiti i contenuti dell’inserzione ci si trova a dover scegliere il pubblico a cui verrà mostrata. Facebook offre tre opzioni: Pubblico Personalizzato; Pubblico Simile; Pubblico Salvato.

Pubblico Personalizzato

E’ un pubblico basato su dati di cui si è già in possesso: database newsletter, visite al sito (da tracciare necessariamente con i Pixel di Facebook) o attività svolte con un’applicazione. Da poco è inoltre possibile creare un pubblico a partire dalle “Interazioni”, ottenendo quindi una lista di persone che hanno interagito con i contenuti della propria pagina.

Pubblico Simile

Conosciuto anche come Lookalike Audience, è un’opzione che rende possibile la creazione di un pubblico affine a quello della fanbase. E’ possibile scegliere le dimensioni del pubblico tra 1% e 10%, ricordando che i valori più vicini all’1% rappresentano le persone maggiormente corrispondenti al pubblico originale di una pagina (quindi  molto ristretto), mentre avvicinando la percentuale al 10% si arriva a coinvolgere un pubblico molto più generico. In una prima fase è consigliabile attivare tre diverse fasce da 1% da 5% e da 10% per poi verificarne l’efficacia rispetto alla propria pagina.

Pubblico Salvato

E’ quello che consente di creare un target specifico attraverso la definizione aree specifiche, ovvero localizzazione geografica, età, genere, lingue, interessi: tutti dati che possono essere inclusi o esclusi per rendere quanto più dettagliato il pubblico che si vuole raggiungere.

What’s your TARGET?

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin

Google+ Comments