Messenger punta a raggiungere Whatsapp e Snapchat in breve tempo

Facebook è in continua evoluzione. Assistiamo periodicamente a modifiche e novità che rendono più (o meno) piacevole la navigazione sul social più famoso al mondo. Quello che si nota meno, invece, è la lenta e costante crescita che sta avendo Facebook Messenger, applicazione di messaggistica su cui l’azienda americana sta puntando in maniera non troppo velata. La svolta che ha dato il via a questa opera di sviluppo è nata due anni fa, momento in cui Messenger è diventato un applicazione per smartphone separata da Facebook e quindi una vera e propria realtà a sé stante, in competizione con altri big di messaggistica, su tutti, Whatsapp. Da allora l’applicazione è protagonista di costanti sperimentazioni e innovazioni per diventare il perno non solo di comunicazioni testuali, vocali e video ma anche di pagamenti o accesso e gestione dei servizi digitali con l’ausilio dell’intelligenza artificiale.
L’ultima ricerca, frutto di una collaborazione con l’ex numero di PayPal, è la possibilità di creare messaggi crittografati e a scomparsa. L’operazione, sicuramente eccezionale, è in fase di test e di sviluppo e darà i primi risultati in estate. L’idea è di creare delle chat discrete, leggibili esclusivamente da mittente e destinatario del messaggio attraverso chiavi private, per renderli inaccessibili ai curiosi e agli hacker. Altra novità saranno i messaggi a scomparsa, come è già possibile su Snapchat e Telegram.

In conclusione, questa innovazione permetterebbe a Messenger di raggiungere qualitativamente le altre applicazioni di messaggistica, per cominciare una nuova corsa evolutiva partendo alla pari

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin

Google+ Comments