Brevettati gli smartphone pieghevoli che si trasformano in tablet

La Samsung, azienda coreana leader nel settore della telefonia mobile sta progettando lo smartphone pieghevole, un dispositivo che può essere piegato come un portafoglio. Invece del vetro dovrebbe essere utilizzato un materiale iperelastico come substrato. Il display copre due parti del telaio, tenute insieme da una cerniera, ma l’utente potrà utilizzarlo per visualizzare due schermate separate. Questa tecnologia è pensata per dispositivi di fascia alta in grado di offrire funzioni di riconoscimento come lettura delle impronte digitali o la scansione dell’iride.

Altra novità saranno gli smartphone con schermi OLED che si possono anche arrotolare su sé stessi. Il dispositivo, oltre alla possibilità di passare da uno schermo da 5 pollici a uno da 8 pollici semplicemente srotolando il display, potrà anche essere arrotolato su sé stesso formando così un cilindro.

Tutte queste novità sono supportate da una serie di brevetti che l’azienda coreana ha sviluppato e depositato in questi ultimi anni. I primi smartphone pieghevoli dovrebbero essere messi sul mercato a partire dal 2017

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin

Google+ Comments