Recruiting online: la ricerca del lavoro si fa digitale

Il mercato del lavoro sta cambiando. Anche se il passaparola e le raccomandazioni restano le principali fonti di ingaggio lavorativo, stiamo assistendo a una continua evoluzione del recruiting online da parte delle aziende.

lavoroIl mercato del lavoro nel 2015 ha mostrato incoraggianti segnali di ripresa, facendo tornare la fiducia a lavoratori e operatori economici. Dai Trend 2016 dell’Osservatorio InfoJobs, su un campione di 385 aziende, emerge che il 2016 promette un ulteriore passo in avanti in questa direzione. Nel corso del 2016 verranno assunte nuove risorse nel 76% delle aziende e il recruiting online si conferma il primo canale per la ricerca di nuovo personale. La fiducia nella ripresa economica spinge il 25% delle aziende interpellate ad inserire in organico un numero elevato di risorse per fare fronte alla ripresa del mercato, mentre il 51% inserirà alcune nuove figure grazie anche alla nuova normativa che facilita le assunzioni. Il 71% delle aziende interpellate utilizza i siti di recruiting online per le attività di ricerca e selezione, seguiti dal passaparola (58%), il sito aziendale (49%), società di ricerca e selezione (35%) e canali legati a Università e Master (28%).

“Siamo ancora indietro, ma stiamo assistendo a una continua evoluzione del recruiting delle aziende: il 70% delle imprese usa il mercato digitale per promuovere le proprie posizioni, dal lato della domanda, invece, il dato sale all’80%” sostiene Giuseppe Bruno, General Manager di InfoJobs.

Secondo il campione interpellato dall’Osservatorio InfoJobs, i 5 Trend per il mercato del lavoro 2016, in ordine di rilevanza, sono:

  • Competenze digitali, a prescindere dalla funzione aziendale
  • Soft skills, per affrontare fasi di crescita e cambiamento in azienda
  • Formazione on the job oltre alla formazione universitaria
  • Employer Branding per differenziarsi dai competitor
  • Smart working, per lavorare anche da remoto

 

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin

Google+ Comments